Pulizia Criogenica

La pulizia criogenica è una tecnologia che si basa sulla capacità del ghiaccio secco (CO2 solida) di poter rimuovere sporcizia e vernice grazie alla bassa temperatura dello stesso (la CO2 si trova allo stato solido alla temperatura di -78,5 °C), provocando uno shock termico sul materiale da asportare, con conseguente contrazione dello stesso; la reazione, differente a seconda dei materiali sottoposti alle basse temperature (la vernice, ad esempio si ritira in proporzione 8 volte di più rispetto al ferro od all’acciaio), provoca delle spaccature nei materiali o nelle sostanze da eliminare. Impattando sulla superficie da trattare, il ghiaccio secco sublima immediatamente (passa dallo stato solido a quello gassoso senza fase liquida intermedia) generando un aumento di volume considerevole che provoca il distacco del residuo da eliminare.

PRINCIPALI VANTAGGI

  • Estrema pulizia dell’intervento: l’unico rifiuto che si genera è lo sporco stesso, perché la sabbiatura criogenica non produce polveri, residui inerti e non utilizza acqua.
  • Rapidità: non utilizzando acqua od inerti, non è necessario isolare completamente la zona da trattare e questo riduce i tempi di intervento in maniera drastica.
  • Delicatezza: la pulizia criogenica non funziona per abrasione, perciò il supporto risulterà sempre intatto ed inalterato nelle sue caratteristiche originarie.

ALCUNE APPLICAZIONI SIGNIFICATIVE

  • Edilizia: pulitura facciate, piazzali, pareti di gallerie, sabbiatura di solai in legno, anche in particolari contesti di pregio, in maniera tale da limitare l’invasività dell’intervento rispetto ai sistemi tradizionali.
  • Industria: pulizia di stampi ancora caldi in pressa senza smontaggio degli stessi; così facendo si abbattono i tempi di fermo produzione. Le lavorazioni possono essere eseguite durante la pausa pranzo, di notte o nel week end, garantendo al cliente continuità nella produzione.
  • Alimentare: pulizia di linee di produzione, macchine di confezionamento, nastri trasportatori, stampi, ecc. In questo caso il vantaggio per il cliente, oltre alla solita rapidità, è dato dal mancato utilizzo di prodotti chimici ed acqua, garantendo il rispetto della normativa HACCP.
  • Elettrico: pulizia di quadri elettrici, turbine e componenti elettrici in generale anche sotto tensione: il ghiaccio secco non ha fase liquida quindi non vi è il rischio di provocare corto circuito o danneggiamento ai componenti.
  • Editoria: pulizia di rotative di stampa; rulli per stampa offset.
  • Industria del legno: pulizia di cabine di verniciatura, collarine, ecc.
  • Ripristino post-incendio: la sintesi di tutte le caratteristiche viste sopra: rapidità, pulizia, mancanza di detergenti chimici ed acqua, recupero di quadri elettrici altrimenti destinati alla sostituzione.

Aquileia – Mosaico pavimento